28
Apr
2019

Retrocedere senza aver mai indietreggiato. Ripartiamo così

Non ce l’abbiamo fatta a salvare la B2 di fioretto. Eravamo partiti con una squadra che sulla carta non poteva pretendere nulla, ma quando parti per una trasferta e soprattutto quando sei lì e sali in pedana ci vuoi credere, ci devi credere. E noi ci abbiamo creduto. Squadra assemblata il giorno prima: uno spadista al primo anno under17, che non aveva mai preso in mano un fioretto; uno spadista under23 al terzo anno di scherma, che aveva impugnato quest’arma tre-quattro volte un anno fa; io, che non mi alleno mai e che infatti a metà gara ho iniziato a fare i conti con la mia precaria condizione atletica. Ci abbiamo creduto lo stesso. Io sono stato il primo a crederci e a spronare i ragazzi… primo assalto finito 38-45 con 29 stoccate a segno. Pian piano hanno iniziato a crederci anche loro, venendo a patti con la realtà: Amedeo ha capito e – seppur con fatica – accettato che tecnicamente non poteva metterci mano, ma che ciò non era una giustificante valida per non lottare e cercare di sfruttare ogni errore dei suoi avversari; Andrea ha iniziato a tirare di spada come se dovesse recuperare un match sul 9-14, a farsi un mazzo così per toccare senza essere toccato; io al contrario ho iniziato a perdere continuità e lucidità appannato dalla fatica e non supportato dal fisico, ma ogni tanto grazie a loro riuscivo a riaccendermi e dare più di quel che fisicamente potevo pretendere. Abbiamo lottato, abbiamo lottato contro squadre nettamente più attrezzate e nella piena consapevolezza che ogni nostro sforzo, per quanto grande, sarebbe quasi certamente risultato vano. Non ce l’abbiamo fatta a salvare la B2 di fioretto ai playout, ma credo che sia stata una delle più belle gare della stagione: abbiamo dato il massimo fino alla fine, senza arrenderci mai. Credo sia stata una lezione importantissima in vista della gara a squadre di “spada” del prossimo anno. E anche in vista di quella di fioretto, perchè se anche il prossimo anno dovessero mancare i nostri tre fiorettisti… ciò non sarà una scusa per non provare a riprenderci la B2. Anche con questa squadra, dando tutti il 100% ce la potremmo fare 🤺

Share

Luca Murana

Tecnico federale FIS , IIº livello SNaQ Scuola dello Sport; Scherma Olimpica, Paralimpica e per non vedenti – 11 prove di C.d.M. con la nazionale U.20 di SPM, best rank Nazionale nº6 U.20 e nº30 Assoluti, best rank Circuito Europeo nº8 U.23, Campione Italiano Maestri – Programmatore e grafico Web – Adoro insegnare e trasmettere le mie conoscenze e la mia esperienza agli altri, soprattutto ai bambini:... scopri di più su Luca Murana

Potrebbero anche interessarti...