24
Lug
2014

Amiata 2014 – Ci siamo quasi!

Eccoci a circa un mese dall’inizio del CAMP… sono orgoglioso di poter affermare che ad oggi le adesioni al C.S. Amiata2014 risultano quasi TRIPLICATE rispetto allo scorso anno!!
Il LAVORO paga sempre… se unito alla PASSIONE, molto di più!!
Personalmente mi ha riempito di gioia constatare come tutti i ragazzi con cui abbiamo avuto il piacere di poter lavorare durante la prima edizione del camp ci abbiano rinnovato la loro fiducia e abbiano anche portando i loro amici! Un’ulteriore dimostrazione del successo di Amiata2013 😉
Anche perché, diciamolo, questo è il nostro ingrediente segreto… noi siamo davvero “una grande squadra”! Una squadra che non si ferma al colore delle divise societarie, che non si disfa una volta tornati a casa… va oltre!!
Noi tecnici siamo costantemente in contatto, ci sentiamo, ci consultiamo e ci confrontiamo, ci aiutiamo alle gare a seguire uno i ragazzi dell’altro se c’è bisogno e se ne abbiamo la possibilità, organizziamo allenamenti assieme durante l’anno nelle sale dove insegniamo… lavoriamo in sinergia nonostante le distanze che ci separano!
Ed i ragazzi hanno imparato a vivere gli stessi valori, sono bastati 8 giorni insieme per creare un legame fortissimo tra di loro! Firenze, Massa, Siena, Genova, Piombino (adesso possiamo aggiungere anche Terni e Frascati)… non ha importanza: è bellissimo vedere alle gare dei ragazzi che dopo aver perso rimangono a fare il tifo per gli amici della loro o di un’altra società!

Durante il campo puntiamo tanto, tanto tanto, sulla forza del gruppo e l’importanza del confronto costruttivo per crescere insieme:
i) crescere schermisticamente = imparando a tirare con ogni tipo di avversario ci si presenti davanti
ii) crescere come persone = imparando a vincere e a perdere onestamente, con umiltà, dando tutto sempre, senza rimorsi; imparando a lottare contro i nostri amici, perché è molto più difficile combattere contro un amico che contro il peggior nemico. Per finire magari con un abbraccio dopo l’ultima stoccata, come a voler dimostrare che la consueta stretta di mano non basta ed esprimere la stima ed il rispetto per chi abbiamo difronte (proprio come è successo durante la finale dei Campionati Italiani Maestri quest’anno tra i nostri due tecnici Luca Murana e Luciano Canfora!).

Il bello della scherma – oltre al semplice fatto che è lo sport più bello del mondo, ma questo mi pare scontato, infatti sono incappato in una ripetizione 😀 – credo sia proprio questo: ci offre la possibilità di conoscere persone fantastiche e cucire amicizie intorno alla nostra passione comune!

Ma tornando all’Amiata: tanta scherma, tante lezioni individuali con tecnici qualificati AIMS (in pole position troviamo il tecnico di IIIº livello Mº Marco Fialdini), tanta preparazione fisica con la nostra autorevole espertissima Prof.ssa Simonetta Allegrini e soprattutto tanto tanto divertimento vi e ci attendono! Perché c’è il momento in cui si lavora e c’è il momento in cui si gioca… e se si entra in quest’ordine di idee allora diventa tutto più facile e si finisce per divertirci anche quando si lavora 😉 E a noi piace che sia così!
A prestissimo!!! 😀

P.S.
e per chi ancora “non è dei nostri”… cosa state aspettando? 😀

Share

Luca Murana

Tecnico federale FIS , IIº livello SNaQ Scuola dello Sport; Scherma Olimpica, Paralimpica e per non vedenti – 11 prove di C.d.M. con la nazionale U.20 di SPM, best rank Nazionale nº6 U.20 e nº30 Assoluti, best rank Circuito Europeo nº8 U.23, Campione Italiano Maestri – Programmatore e grafico Web – Adoro insegnare e trasmettere le mie conoscenze e la mia esperienza agli altri, soprattutto ai bambini:... scopri di più su Luca Murana

Potrebbero anche interessarti...